Il caos buono della Messa

bambini in chiesaMess in inglese vuol dire disordine, caos.. Mi viene in mente questo riferimento lessicale ripensando a domenica scorsa quando il Papa, parlando in una parrocchia romana, tra le altre cose ha detto: “…quello che volevo dire è questo: i bambini piangono, fanno rumore, vanno da una parte e dall’altra… e a me dà tanto fastidio quando in chiesa un bambino piange e la gente vuole che se ne vada fuori. No! E’ la migliore predica! Il pianto di un bambino è la voce di Dio! Mai, mai cacciarli via dalla chiesa, davvero!”.
Parole che mi hanno ricordato quelle di papàTolkien al figlio Michael, in piena crisi di fede, in una lettera degli anni ’50:
“…L’unico rimedio contro il vacillare e l’indebolirsi della fede è la Comunione. Benché sia sempre lo stesso, perfetto e completo e inviolato, il Santo Sacramento non agisce completamente e una volta per tutte in ognuno di noi. Come l’atto di Fede deve essere ripetuto e così accresce la sua efficacia. La frequenza garantisce il massimo effetto. Sette volte alla settimana è più efficace che sette volte dopo lunghi intervalli. Inoltre ti raccomando questo esercizio (ahimè! è fin troppo facile trovare il modo di praticano): fa’ la tua Comunione in un ambiente che urti i tuoi sentimenti. Scegli un sacerdote che borbotta e tira su col naso oppure un frate orgoglioso e volgare; e una chiesa piena della solita folla borghese, bambini maleducati — da quelli che gridano a quei prodotti delle scuole cattoliche che nel momento in cui il tabernacolo viene aperto si siedono e sbadigliano — giovani sporchi e con le camicie sbottonate, donne in pantaloni e spesso con i capelli arruffati e senza velo. Vai a fare la Comunione insieme a loro (e prega per loro). Sarà la stessa cosa (o anche meglio) che assistere ad una messa detta splendidamente da un sant’uomo e ascoltata da poca gente devota e decorosa. (Non sarà mai peggio della confusione di quando Gesù nutrì i cinquemila – dopo di che annunciò quello che sarebbe stata la Comunione.)”.
creazione animaliCosa accade quando si va in chiesa? Non è forse una nuova creazione? entriamo uomini vecchi e veniamo immersi nell’acqua (e nel sangue) del battesimo di Cristo che ci fa rinascere attraverso il lavacro dei peccati e l’irruzione di Gesù nella nostra persona, ed esiste qualcosa di più caotico della creazione? Dio creando l’universo ha solo messo ordine in un magma caotico che però in quanto tale è era già vitale, pronto a recepire la parola vivificante dello Spirito divino. Forse allora hanno ragioni questi due padri (Papa Francesco e papàTolkien) quando dicono che le grida dei bambini non sono d’ostacolo ma sono veicolo della parola di Dio.. Quanto è dura questa parola, che colpisce direttamente il nostro rigido snobismo religioso, ma proprio per questo ne abbiamo bisogno, necessitiamo urgentemente di queste parole, così libere e liberatorie.